Niente soldi? Allora sciopero!

il

…E IL 5 NOVEMBRE SI REPLICA!

I metalmeccanici pretendono un Contratto Nazionale degno di questo nome e rispondono con lo sciopero alla rottura delle trattative voluta da Federmeccanica!

In questa galleria le foto di alcune delle numerose mobilitazioni messe in campo dai metalmeccanici bolognesi per conquistare il Contratto Nazionale.

Senza contratto nazionale non ci sono diritti.

Senza contratto nazionale non ci sono tutele.

Senza contratto nazionale non c’è contrattazione aziendale.

In questi ultimi dieci giorni, dopo la rottura registrata al tavolo della trattativa nazionale per il rinnovo del contratto dell’Industria metalmeccanica (Federmeccanica), le fabbriche metalmeccaniche bolognesi sono state attraversate da un’onda di scioperi indetti dai delegati di FIM FIOM UILM.

Si è scioperato in 45 aziende, in tutti i settori – dal packaging all’automotive passando per la meccanica di precisione – e gli scioperi hanno riguardato oltre 16.000 lavoratori.

Nei prossimi giorni, nel pieno rispetto delle norme di salute e sicurezza, partiranno le assemblee per informare e coinvolgere le lavoratrici ed i lavoratori, operai ed impiegati sulle ragioni della mobilitazione indetta da FIM FIOM UILM e che porterà allo sciopero generale della categoria, per tutti i lavoratori dell’Industria, il prossimo 5 novembre 2020.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...